Amo i ritorni

Marisa Cossu

image[1] (2) Il viaggiatore onirico – Spettacolo teatrale, 2013-Foto di Valter Ranieri

Amo i ritorni, quando il tempo e l’io coincidono e divento io stessa tempo, pensiero senza limiti, viaggiatore trascendentale, azione.

Allora cammino sull’assurda topologia di un tempo  piegato al bisogno di ritornare, di ripetersi rinnovandosi senza nulla perdere dell’accaduto.

Prima ero lontana, prigioniera inconsapevole, ed ora sono qui, anzi non sono mai andata via; forse questo è l’inganno che mi costringe a guardare nello specchio della vita e a vedere me stessa nell’unicum dell’esistenza.

È bello ritornare, con qualche peso in più, con qualche sogno in meno e pensare di essere sempre rimasta nello stesso spazio-tempo che, malgrado tutto (  fughe,  catene,  tormenti) mi consola, mi si addice perché riesco a connettermi con gli infiniti fotogrammi che fanno di me quella che sono.

Il dialogo con me stessa e con l’altro fluisce assorbendo il tempo, nonostante la voglia di cancellare pezzi di sofferenza, attimi di disperata…

View original post 23 altre parole

Annunci

Informazioni su Marisa Cossu

Sono una poetessa, scrittrice e pittrice, amante della letteratura, della musica e dell'arte. Per molti anni ho esercitato la professione di docente MIUR e psicopedagogista. Mi dedico a studi filosofici, psicologici e sociologici. Ho pubblicato diversi libri di poesia, saggistica e narrativa.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...